Si svolgerà presso la tendopoli di piazza D’Armi l’incontro del Primo Maggio a L’Aquila, tra la delegazione dell’Ugl, guidata dal segretario generale Renata Polverini, e il presidente della Regione Abruzzo, Giovanni Chiodi.

Il leader dell’Ugl sarà nel capoluogo abruzzese per la consegna ufficiale dei fondi derivati dalla decisione di annullare la manifestazione per la Festa del Lavoro inizialmente programmata a Casal di Principe.

“Abbiamo ritenuto doveroso essere a L’Aquila il Primo Maggio – spiega Polverini – e portare la nostra concreta solidarietà alle popolazioni colpite dal terremoto. Per questo abbiamo deciso di rinunciare alla tradizionale manifestazione del Primo Maggio per devolvere tutto l’impegno di spesa alla ricostruzione post sisma. È il nostro contributo ai lavoratori, ai pensionati e tutte le famiglie in difficoltà. Una scelta che i nostri iscritti hanno condiviso e apprezzato”.

L’iniziativa si aggiunge a quelle già messe in campo dall’Ugl all’indomani del terremoto attraverso l’apertura di una sottoscrizione per la raccolta di fondi e la consegna di beni di prima necessità giunti alla Confederazione.

Dopo l’incontro con il governatore Chiodi, alle 12, sempre a piazza D’Armi, Polverini incontererà una delegazione di lavoratori Transcom per i quali il sindacato si è mobilitato affinché l’azienda non abbandoni il territorio. Alle 13 la delegazione dell’Ugl sarà al cimitero per la deposizione di una corona di fiori in memoria delle vittime del terremoto.

In rappresentanza dell’Ugl Polizia di Stato andrà il Segretario Generale, Cristiano Leggeri.